Oasis Park Hotel

Lecce

..”Molti mi hanno chiesto dove alla fine io abbia deciso di passare la mia settimana di ferie, visto che la vacanza a Sharm el Sheikh è svanita miseramente.

Sono stata a lungo indecisa, ma alla fine ho optato per un giro in Italia a trovare un po’ di amici.
E il mio viaggio è terminato nel Sud dell’Italia, nel Salento, più precisamente a Lecce. Ho scoperto che la chiamano la Firenze del sud e non a caso. E’ veramente una bella città: ricca di storia e architettura.E’ il tripudio del barocco.

La città è abbastanza piccola, si gira bene a piedi, in realtà non ha molti musei. La cosa più bella è perdersi fra i vicoli di questi palazzi tutti bianchi.

I palazzi, le case, le chiese sono tutti fatti con questa pietra chiara, dorata, friabile, che esiste solo qui e infatti la chiamano pietra leccese. Le chiese hanno le facciate ricche (tipiche dello stile barocco) e molto lavorate, con rosoni enormi e piene di ornamenti (statue, simboli, colonne, animali),religiosi e non.

Molti palazzi li stanno ristrutturando, ma ce ne sono anche tanti un po’ in stato di abbandono. A me personalmente questo mix fra fatiscente e ricca opulenza piace molto.

Si percepisce la voglia di puntare sul turismo.
Inoltre ho trovato una città estremamente pulita.

Una sera ho mangiato un tagliere di salumi e formaggi pugliesi, davvero notevole, accompagnato da un buon vino salentino.
Un altro piatto tipico molto buono è “Ciceri e tria”, fatto con ceci e pasta (in parte fritta, in parte bollita), da accompagnare con un ottimo vino rosso: il Negroamaro “Cappello di prete’’.

A fine pasto consigliano un liquore delizioso che si chiama finocchietto.
Le cose da mangiare sono così buone che mi sono comprata una dozzina di barattoli: sottoli (melanzane sottolio, cicoria selvatica), peperoncini ripieni, marmellata di fichi, salsa saracena piccantissima… in un negozio di golosità gastronomiche, che ha aperto anche la sua versione e-commerce.
ok lo confesso il negozio lo conoscevo già (altrimenti imbucato com’è è impossibile trovarlo) ma confermo tutto. Le cose che vende sono davvero buone.

Però da un certo punto di vista non vedo l’ora di tornare a Firenze, un po’ mi manca e inoltre.. da quando sono qua avrò messo su 2 kg!!!’’

Prenota